Apple rilascia iOS 13 GM e nuove beta per i suoi sistemi operativi

Apple ha ufficialmente rilasciato la versione Gold Master di iOS 13 agli sviluppatori, contemporaneamente alla terza beta dei successivi aggiornamenti per i suoi sistemi operativi mobile.

138
0
ios 13 gm

Apple ha ufficialmente rilasciato la versione Gold Master di iOS 13 agli sviluppatori, contemporaneamente alla terza beta dei successivi aggiornamenti per i suoi sistemi operativi mobile. Nello specifico sono state introdotte le beta di iOS 13.1 e iPadOS 13.1, al fianco anche della beta finale di tvOS 13.

I nuovi aggiornamenti beta possono essere scaricati dall’Apple Developer Center per i partecipanti al programma sviluppatori, nonché come aggiornamento diretto sull’hardware in cui sono state installate le precedenti versioni. Le versioni pubbliche saranno rilasciate nei prossimi giorni, come prassi dell’azienda.

iOS 13 e iPadOS 13 in arrivo il 19 settembre

La terza build di iOS 13.1 è la numero 17A5837a, che sostituisce la seconda build 17A5831c. Il nuovo iPadOS 13.1 ha lo stesso numero di riferimento, differente rispetto a 17A5831c della seconda build. La beta dieci di tvOS 13 è invece 17J5579a.

Accanto ad esse, la compagnia di Cupertino ha dispensato la Gold Master di iOS 13, con numero build 17A577, che sarà presto rilasciata a pubblico. Le versioni finali sono quasi sempre rilasciate pochi giorni prima del lancio ufficiale del nuovo aggiornamento, previsto per il 19 settembre.

Le versioni beta di iOS 13.1 e iPadOS 13.1 giungono ancora prima del rilascio di iOS 13 e iPadOS 13 e offrono molte delle funzionalità che sono stata presentate nelle precedenti beta, che non saranno pronte in tempo per il lancio del 19 settembre.
ios 13 gm
Nella prima build, è stata riportata la scheda Automazione scorciatoie, Scorciatoie conversazionali, l’opzione di condivisione di un ETA su Maps, nuove icone per HomeKit, animazioni degli accessori di HomeKit, aggiornamenti per gli sfondi dinamici, nuove icone dei dispositivi AirDrop e un’opzione di condivisione Famiglia all’interno di Hotspot personali.

MacOS 10.15 Catalina ha invece ricevuto l’ottava beta per gli sviluppatori, per gli ultimi test prima del lancio nel mese di ottobre.

Ovviamente, installare le beta è sconsigliato su dispositivi principali, per evitare bug di sistema o blocco dei dispositivi, che potrebbero portare a perdita di dati o altri problemi. Ricordiamo sempre di effettuare un backup prima di eseguire l’installazione di versioni beta.