Bloomberg conferma iPhone 5G in arrivo dopo il 2020

Proprio come fece in passato con il passaggio da 3G a LTE, Bloomberg ritiene che Apple attenderà il momento giusto per lanciare il primo iPhone 5G

347
0
iphone 5g

Proprio come fece in passato con il passaggio da 3G a LTE, Bloomberg ritiene che Apple attenderà il momento giusto per lanciare il primo iPhone 5G. Secondo le recenti dichiarazioni, i principali operatori telefonici inizieranno ad adottare la copertura 5G già a partire dal prossimo anno, con Samsung già pronta al lancio del primo Galaxy a supportare tale tecnologia.

Il rapporto di oggi sostiene che la compagnia di Cupertino aspetterà almeno fino al 2020 per lanciare l’iPhone 5G. Il report di Bloomberg, basato su fonti a conoscenza della questione, si allinea con quanto rumoreggiato dalle supply chain di Apple in precedenza.

iPhone 5G, Apple come in passato?

Il primo iPhone, lanciato nel lontano 2007, è stato sotto diversi punti di vista una totale rivoluzione per il settore della tecnologia, e i suoi successori hanno dimostrato di riuscire a dominare il mercato degli smartphone anche quando la concorrenza Android mostrava alcuni punti di forza migliori. Apple si dimostrò in seguito saggia nel seguire la propria strada quando decise di non adottare nell’immediato l’LTE, visto l’impatto negativo sulla durata della batteria.

Visti i precedenti, non è tuttavia chiaro se i primi telefoni 5G soffriranno della medesima problematica. Bloomberg basa le sue affermazioni non su dichiarazioni ufficiali della compagnia di Cupertino, ma piuttosto prevede che i rendimenti iniziali dei modem 5G rappresenteranno un fattore significativo.

iphone 5g

Lo stesso scontro legale tra Apple e Qualcomm limiterebbe la possibilità di lanciare il primo iPhone 5G il prossimo anno. Infatti, i modem di Intel 5G non sarebbero pronti in tempo per garantire una produzione ottimale per la fine del 2019, in quanto secondo le dichiarazione sarebbero richiesti almeno 18 mesi.

Le velocità della connessione 5G sono notevolmente maggiori di quelle LTE, quindi Apple potrebbe rischiare di perdere parte dei propri utenti se dovesse entrare in gioco troppo tardi. Tuttavia, la disponibilità della copertura 5G è ad oggi ancora un grosso punto interrogativo che limita in qualche modo il vantaggio del primo smartphone 5G. Il ritmo di adozione da parte degli operatori telefonici è in gran parte troppo poco chiaro, ma è improbabile si possa parlare di più di due anni.