Mac Mini 2018: i punteggi di Geekbench svelano performance da Mac Pro

Secondo i primi benchmark di Geekbench 4, il nuovo Mac mini 2018 di Apple, presentato la scorsa settimana, raggiungerebbe performance vicine al Mac Pro

439
0
mac mini 2018

Secondo i primi benchmark di Geekbench 4, il nuovo Mac mini 2018 di Apple, presentato la scorsa settimana, raggiungerebbe performance vicine al Mac Pro. Il modello testato è ovviamente il più costoso con processore Intel Core i7 da 3.2 GHz a sei core.

VentureBeat, che per prima ha invidiato i punteggi CPU di Geekbench per un modello “Mac mini 8.1” con configurazione Intel Core i7-8700B a sei core, evidenzia che il PC di Apple avrebbe raggiunto un punteggio di 5.512 in single-core, eclissando tutti i modelli di Mac, fatta eccezione dell’iMac Pro a quattro core.

Mac mini 2018: prestazioni da Mac Pro o MacBook Pro?

In multi-core, Mac mini 2018 ha invece ottenuto 23.516 punti, posizionandosi allo stesso livello della configurazione di fascia media del Mac Pro, basato su Intel Xeon a otto core. In altre parole il nuovo PC della compagnia di Cupertino offre le stesse prestazioni del Mac Pro, ma ad un costo tre volte più basso.

In un secondo test di benchmark, pubblicato poche ore fa, lo stesso Mac mini ha invece totalizzato 5.070 punti in single-core e 16.818 in multi-core. L’autore ipotizza che la discrepanza potrebbe essere dovuta ad un ulteriore processo in esecuzione contemporaneamente al primo test.

mac mini 2018

Se facessimo una media dei valori di Geekbench 4 del nuovo Mac mini 2018, allora le prestazioni sarebbero più vicine ad un laptop di fascia alta rispetto ad un computer desktop. Per questo saranno necessari ulteriori test per provare la vera potenza del computer di Apple.

Confrontando i risultati di oggi con quelli dei MacBook Pro 2018, che vanno da 4.505 a 5.344 in single-core e da 8.831 a 22.556 in multi-core, a seconda della configurazione, allora possiamo effettivamente posizionare il Mac mini in questa categoria, nonostante processori e schede grafiche più potenti.

Ma, se i primi risultati ottenuti dovessero rivelarsi corretti, allora questa sarebbe una splendida notizia per i fan di Mac mini, i quali potrebbero accedere ad un computer dalle alte prestazioni ad un prezzo decisamente vantaggioso. In particolare, con un ulteriore investimento di 200 euro sarebbe possibile ottenere ancora più CPU rispetto al vecchio Mac Pro.