Nel novembre dello scorso anno, il cofondatore di Vine, Dom Hofmann, aveva annunciato di essere al lavoro ad un “follow-up” per la popolare applicazioni di condivisione di brevi clip video della durata di sei secondi. Pochi mesi dopo, tuttavia, Hoffman ha dichiarato che avrebbe ritardato lo sviluppo di Vine 2.0 a causa di preoccupazioni legali e mancati finanziamenti.

Nell’ultimo aggiornamento sullo sviluppo del nuovo progetto, il cofondatore ha rivelato tramite Twitter che Byte, Vine 2.0, sarà disponibile a partire dai primi mesi del 2019. Ricordiamo che Twitter ha acquisito Vine nel 2012, poco prima che fosse rilasciato pubblicamente.

Byte: la nuova Vine in arrivo nel 2019

Nonostante sembrasse piuttosto popolare, l’azienda ne ha interrotto il servizio nel 2016. Vine è infatti servita come trampolino di lancio per numerosi artisti, e Twitter ha rivelato di aver dovuto cancellare l’applicazione a causa di problemi di monetizzazione.

Hofmann ha condiviso lo scorso anno di aver ricevuto molti messaggi da fan di Vine per un possibile rilancio. E dopo due anni di silenzi, il cofondatore suggerisce che Byte farà il suo debutto ufficiale nella primavera 2019. A questo punto, i dettagli sul servizio sono molto pochi, ma Hoffman ha definito la nuova applicazione un’app di video looping. Una buona notizia per gli amanti di Vine.

LASCIA UN COMMENTO

Perfavore inserisci il tuo commento
Perfavore inserisci il tuo nome qui