Apple Watch: in futuro potrebbe rilevare gas tossici nell’aria

Secondo un nuovo brevetto Apple, l'azienda potrebbe presto introdurre un sensore di rilevamento di gas tossici in Apple Watch.

347
0
apple watch gas

Grazie alle sue avanzate funzioni di monitoraggio della salute e del cuore e alla possibilità per gli utenti di accedere rapidamente ai servizi di emergenza, Apple Watch ha, negli ultimi anni, permesso di salvare numerose vite. Non solo, ma la compagnia di Cupertino sta continuando ad espandere in modo aggressivo il numero di funzioni del dispositivi indossabile, tra cui le ultime in ordine di arrivo la funzione di ECG e il sistema di rilevamento delle cadute accidentali.

Secondo un nuovo brevetto scoperto da Patently Apple, l’azienda californiana starebbe sviluppando nuove tecnologie per incorporare un rilevatore di monossido di carbonio (CO) nei prossimi modelli di Apple Watch, per informare gli utenti in caso di situazioni pericolose.

Apple Watch sarà sempre più un dispositivo per la salute

Il brevetto spiega come Apple avrebbe effettivamente creato un design inedito per un sensore di rilevamento di gas tossici in miniatura che possa sopportare i rigori di utilizzo su di un dispositivo mobile. Il sensore include miglioramenti nella stabilità rispetto a quelli esistenti, insieme ad una migliore resistenza all’avvelenamento, contaminazione e all’interferenza dei segnali che possano danneggiarlo.

Il monossido di carbonio è uno dei gas più pericolosi che le persone possono incontrare, poiché è prodotto come sottoprodotto della combusti dei combustibili utilizzati nella maggior parte delle apparecchiature per il riscaldamento domestico e a benzina, dai forni e stufe a caminetto a legno fino a gas di scarico delle auto.

apple watch gas

Gli apparecchi di riscaldamento opportunamente progettati sono in grado evacuare il CO nell’atmosfera, tuttavia, perdite o malfunzionamenti del sistema possono causare un accumulo di gas, che essendo inodore, insapore ed invisibile, può assumere il ruolo di killer micidiale.

Sebbene molti utenti possiedano già rilevatori di CO e allarme nelle loro case, la maggior parte dei rilevatori di fumo non includono anche il rilevamento di monossido di carbonio, quindi un sensore incluso in un dispositivo indossabile può essere utile soprattuto in termine di costi.

Sembra probabile che l’implementazione di Apple fornisca un modo per monitorare i livelli di CO in costante movimento. Questa caratteristica appare piuttosto utile, poiché il monossido di carbonio è spesso presente in molti ambienti a livelli che, sebbene non fatali, possono certamente causare altri problemi di salute, come affaticamento, problemi respiratori e mal di testa.

I dettagli del brevetto suggeriscono anche che il sensore di Apple Watch sarà in grado di rilevare un’ampia gamma di gas tossici e nocivi, citando tra gli altri il biossido di azoto, il monossido di azoto, il diossido di solfuro, il metano e composti organici volatili. Questo consentire al dispositivo di agire come sensore di analisi della qualità dell’aria.

La richiesta di brevetto di Apple include anche la possibilità di incorporare i sensori nell’iPhone, e un’applicazione separata aggiunge anche il MacBook alla lista di prodotti dell’azienda che potrebbero utilizzare i sensori per i gas. Come con tutti i brevetti Apple, ovviamente, questo progetto è nelle fasi preliminari e potrebbe non trasformarsi mai in un prodotto reale.