Xiaomi svela il suo smartphone pieghevole con un video a sorpresa

Tra il crescente clamore per i display flessibili, Xiaomi ha rivelato che rilascerà presto il proprio smartphone pieghevole

223
0

Tra il crescente clamore per i display flessibili, Xiaomi ha rivelato che rilascerà presto il proprio smartphone pieghevole. Il produttore cinese ha diffuso la notizia con un video pubblicato su Weibo che mostra il presidente e co-fondatore, Lin Bin, alle prese con ciò che a prima vista assomiglia ad un normale tablet, fino a quando non lo ripiega da entrambi i lati, ottenendo a tutti gli effetti uno smartphone.

Il pulsante di accensione fisico è installato lateralmente sul dispositivo quando in modalità tablet, per poi collocarsi in posizione centrale in modalità telefono. Con un semplice e fluido movimento, le dimensioni e l’orientamento dell’interfaccia utente si regolano automaticamente per adattarsi alle nuove dimensioni del display.

Xiaomi Mi Dual Flex o Mi Mix Flex: lo smartphone pieghevole che diventa tablet

In un messaggio che accompagna il post, Bin ha scritto che il dispositivo è il risultato finale della società dopo studi per superare sfide tecniche relative i display pieghevoli, cerniere e rivestimenti flessibili e adattamento dell’interfaccia utente. Prima di lanciare il telefono in produzione sembra che Xiaomi potrebbe attendere la risposta dei consumatori. Lo smartphone pieghevole potrebbe chiamarsi Mi Dual Flex o Mi MIX Flex.

Lo scorso anno, Samsung ha mostrato la sua nuova tecnologia di display Infiniti Flex in un dispositivo che presentava uno schermo flessibile da 7.3 pollici che poteva essere piegato a metà. La società ha affermato di aver sviluppato un polimero composito avanzato, flessibile e resistente per sostituire il vetro utilizzato come rivestimento negli smartphone. Il colosso di Seoul dovrebbe annunciare formalmente il suo device pieghevole durante l’evento del 20 febbraio, dove sarà presentato anche il Galaxy S10.

Le voci secondo cui Apple starebbe sviluppando un iPhone pieghevole si estendono fino a dicembre 2016, quando è stato riferito che divisione display di LG avrebbe avviato la produzione di schermi flessibili per smartphone nel 2018. La compagnia di Cupertino avrebbe optato per LG e non Samsung per timore che l’azienda sudcoreana possa rubare idee all’azienda.

Si dice inoltre che LG abbia creato una task force dedicata per iniziare lo sviluppo di un display OLED pieghevole per un futuro iPhone, mentre la sua LG Innotek avrebbe a sua disposizione un team che sviluppa un rigido circuito stampato flessibile, detto RFPCB, per sostenere la progettazione.