Apple: Qualcomm si sarebbe rifiutata di vendere i chip per gli iPhone 2018

Nuovi sviluppi nello scontro legale tra Apple e Qualcomm che vedono il produttore di chip sempre più vicino ad interrompere i rapporti con la compagnia di Cupertino.

223
0
apple qualcomm

Mentre prosegue l’analisi del FTC di Apple e Qualcomm, iniziano a comparire i primi dettagli sui motivi che avrebbero scatenato la guerra legale tra le due società. Come riportato da CNET, una delle più interessanti rivelazioni fatte dal COO della compagnia di Cupertino, Jeff Williams, sarebbe che Qualcomm si sarebbe rifiutata di vendere i chip 4G per gli iPhone 2018.

Lo scontro tra Apple e Qualcomm è iniziato circa due anni fa, in seguito alla causa mossa dal colosso californiano contro il produttore di chip per 1 miliardo di dollari, dopo che la FTC ha presentato una denuncia ufficiale per l’adozione di pratiche anticoncorrenziali. Fin dagli inizi, il CEO Tim Cook ha dichiarato di essere disposto a trattare, ma Qualcomm non si è mai mostrata a favore, sebbene l’amministratore delegato avrebbe affermato di essere positivo verso un possibile accordo.

Qualcomm ha chiuso i legami con Apple?

La dichiarazione odierna su Apple che avrebbe voluto utilizzare i chip 4G di Qualcomm per la linea di iPhone 2018 e che ha visto il produttore contrario è un aspetto particolarmente interessante. Infatti, Qualcomm ha in passato più volte sostenuto come non volesse che la causa con l’azienda californiana minasse i loro rapporti lavorativi.

apple qualcomm

Questo episodio sarebbe il primo mai registrato per il produttore di chip, che in passato non ha mai negato la fornitura dei propri prodotti, anche in caso di controversie in merito alle licenze di brevetto.

Apple ha sempre usufruito dei chip di Qualcomm fino al 2017, quando è appunto cominciata la battaglia legale tra le due aziende. Ad oggi, la compagnia di Cupertino utilizza i chip Intel solo per la gamma iPhone del 2018, mentre tutti gli altri dispositivi sono ancora forniti da Qualcomm. Tuttavia, il produttore di chip ha già dichiarato che non fornirà più le licenze per usufruire dei brevetti correlati i nuovi chip destinati agli iPhone prodotti fino al 2017.

Mentre Apple continua a lavorare sui propri chip, ieri abbiamo riportato come l’azienda stia contattando differenti fornitori per la produzione i propri modem cellulari.