Il Steve Jobs Theatre di Apple vince il premio “Structural Artistry”

Il Steve Jobs Theatre, inaugurato lo scorso anno presso l'Apple Park di Cupertino, ha ricevuto il premio "Structural Artisti 2018" dall'Institute of Structural Engineers.

192
0
steve jobs theatre

Il Steve Jobs Theatre, inaugurato lo scorso anno presso l’Apple Park di Cupertino, ha ricevuto il premio “Structural Artisti 2018” dall’Institute of Structural Engineers, con sede in Inghilterra, che ogni anno ha il compito di valutare gli edifici più spettacolari realizzati con i principi dell’ingegneria strutturale.

Secondo quanto affermato in occasione della premiazione, tra gli aspetti più apprezzati della struttura vi sarebbe il padiglione realizzato interamente in vetro, con la sua copertura in fibra di carbonio dal peso di circa 80 tonnellate. Ogni pannello di vetro che lo sostiene è costituito da soli quattro strati di strati spessi 12 millimetri, costruiti per far fronte alla pericolosa attività sismica della California.

Steve Jobs Theatre è una meraviglia architettonica

I sistemi elettrici, i tubi dell’irrigazione e tutti gli altri elementi dell’infrastruttura sono stati resi invisibili grazie a giunzioni di 30 millimetri, inserite tra i pannelli.

Si dice che la ditta responsabile della progettazione strutturale dell’edificio, Eckersley O’Callaghan & Arup, abbia lavorato in stretto contatto con Apple. La compagnia di Cupertino è nota per aver avuto un approccio pratico per gran parte delle sue strutture aziendali. In particolare, molte delle decisioni applicate all’Apple Park sarebbe attribuite a Steve Jobs, sebbene la sua prematura scomparsa del 2011, anni prima dell’inizio dei lavori.

steve jobs theatre

Le superfici interamente in vetro sono diventate un tema ricorrente. L’anello principale dell’edificio è avvolto da vetri curvi, utilizzati anche per la copertura di pavimento e soffitti all’interno. Secondo quanto riferito, una volta i lavoratori distratti sarebbero entrati direttamente dai muri.

Con eccezioni come il nuovo Apple Store degli Champs-Elysees, la società ha anche decorato molti dei suoni negozi al dettaglio con facciate interamente in vetro. Questo ha in realtà creato problemi di sicurezza, dal momento che il vetro non è sicuramente il materiale più adatto ad arrestare un veicolo in corsa. Ma nonostante questo, lo spettacolo architettonico è garantito.