Asaii: Apple acquista la piattaforma di analisi musicale per scoprire nuovi talenti

Secondo un rapporto non ufficiale della notte, Apple avrebbe recentemente completato l'acquisizione di Asaii, startup di analisi musicale, nel tentativo di perfezionare ulteriormente i suggerimenti della sua applicazione musicale.

254
0
asaii

Facendo riferimento ad una serie di fonti vicine ai piani di acquisizione, Axios riporta che Apple avrebbe effettuato un investimento di circa 100 milioni di dollari per completare l’acquisto di Asaii. La compagnia di Cupertino dovrebbe ancora confermare l’accordo, tuttavia i profili LinkedIn dei tre co-fondatori della startup ora sarebbero classificati come dirigenti di Apple Music.

Fondata nel 2016, Asaii ha applicato il sistema di apprendimento automatico per l’aggregazione e l’analisi di musica in streaming. Sfruttando i dati associati a Apple Music, Facebook, Instagram, SoundCloud, Spotify e Twitter, il software dell’azienda si occupa di setacciare i contenuti musicali di Internet per fornire nuovi potenziali talenti emergenti. Come altre soluzioni di analisi analoghe, Asaii offre una dashboard analitico molto più intuitiva e semplice da utilizzare.

Asaii: Apple si prepara a competere con RISE di Spotify

Secondo quanto riportato dal sito Web della società, attualmente ancora attivo, il motore di analisi si baserebbe su dati in tempo reale per fornire un punteggio ad ogni brano, in funzione della frequenza di ascolto da parte degli utenti. L’azienda ha anche lanciato sul mercato Asaii Reccommend, un’API per servizi di musica streaming capace di generare playlist basandosi sulle raccomandazioni degli utenti.

asaii

Il CEO e co-fondatore Sony Theakanath insieme a due soci Austin Chen e Chris Zhang, sarebbero da ottobre dipendenti di Apple. Theakantah è stato già in passato ingegnere informatico presso la compagnia di Cupertino, dove si concentrato su Core OS e iAd. Allo stesso modo Chen ha lavorato in Apple come responsabile delle operazioni globali.

L’acquisizione di Asaii dovrebbe consentire all’azienda di migliorare l’aspetto consigli di Apple Music, per favorire allo stesso tempo la scoperta di nuovi talenti. L’azienda americana starebbe, infatti, cercando di competere con la stature RISE di Spotify, che frutta un algoritmo per promuovere artisti emergenti. Asaii è la seconda acquisizione della società in campo di streaming musicale dopo Shazam.