10 segni scientifici che indicano che sei più intelligente della media

461
0

Come si può dimostrare accuratamente l’intelligenza di una persona? Ovviamente senza un preciso test del Quoziente Intellettivo, non è possibile penserete. In realtà esistono alcuni fattori che possono indicare l’intelligenza di una determinata persona. Ci sono, infatti, dieci segni scientificamente dimostrati secondo i quali alcune persone sono più intelligenti della media mondiale. Curiosi di sapere se rientrate in questa categoria? Non vi resta che continuare la lettura del nostro articolo.

Prima di iniziare, dobbiamo premettere che l’intelligenza è spesso misurata attraverso test che sono stati ampiamente criticati per mettere in svantaggio determinati gruppi sociali e minimizzare l’importanza della creatività. Gli psicologi sono attualmente al lavoro sull’individuare nuovi modi e più efficaci per misurare correttamente le capacità cognitive, quindi i segni riportati potrebbero cambiare nei prossimi anni.

Sei più intelligente della media? Ecco i 10 segni

Hai preso lezioni di musica

Alcune ricerche hanno dimostrato che la musica aiuta lo sviluppo della mente nei bambini in diversi modi:

  • Uno studio del 2011 ha notato come sia sufficiente un solo mese di lezioni di musica per incrementare le capacità verbali di bambini tra i 4 e i 6 anni.
  • Uno studio del 2004, condotto da Glenn Schellenberg, PhD in Psicologia all’Università di Toronto, ha evidenziato come bambini sottoposti a 9 mesi di lezioni di pianoforte o di canto hanno incrementato drasticamente il proprio QI rispetto a chi non ha seguito lezioni di alcun tipo.

Sei il fratello maggiore

Secondo uno studio i fratelli maggiori sono più intelligenti, ma non a causa dei geni. Basandosi sui dati di un gruppo di militari, alcuni ricercatori norvegesi hanno analizzato il QI di quasi 250 mila uomini di 18 e 19 anni, nati tra il 1967 e il 1976. I risultati hanno mostrato come il primogenito della famiglia avesse un QI medio di 103, maggiore rispetto alla media di 100 del secondogenito e di fratelli più piccoli.

Secondo quanto riportato dal New York Times nel 2007, nuovi studi hanno confermato la tesi norvegese, evidenziando sempre uno spread di 3 punti tra il fratello maggiore e quello minore. Questo gap sarebbe dovuto solo ad una differente interazione psicologica tra genitori e figli. Per questo ed altri motivi, i primogeniti tendono ad avere più successo rispetto ai fratelli più piccoli.

Sei magro

Uno studio del 2006, condotto su un gruppo di 2.200 adulti, ha riportato una curiosa relazione tra giro vita e capacità cognitive: maggiore è il giro vita, minore sono le capacità cognitive. Un secondo studio, pubblicato lo stesso anno, ha evidenziato come i bambini che avevano fallito i test di QI avrebbero avuto più probabilità di diventare obesi da adulti.

Per spiegare questo aspetto, gli autori hanno affermato che i bambini più intelligenti avrebbero potuto perseguire migliori opportunità educative, ottenendo posti di lavoro più alti e ben retribuiti, con una conseguente migliore posizione per prendersi curi della propria salute. Infine, un terzo studio ha dimostrato che in età prescolare il QI più basso sia correlato ad un BMI più alto.

Hai un gatto

Uno studio del 2014 ha dimostrato che su un campione di 600 studenti universitari, gli individui che possedevano un gatto hanno ottenuto il più alto punteggio in test per misurare le capacità cognitive. Al contrario i possessori di cani sarebbero meno propensi a studiare e con una vita sociale migliore.

Sei stato allattato

Una ricerca del 2007 suggerisce che le persone che sono state allattate naturalmente avrebbero un QI più alto di quelle allattate tramite biberon. Nello specifico, due studi, condotti su 3.000 bambini in Gran Bretagna e Nuova Zelanda, hanno evidenziato che questa regola varrebbe solo se nel individuo è presente una particolare versione del gene FADS2.

Sei mancino

Come abbiamo approfondito nel nostro articolo dedicato, i mancini sono più intelligenti della media, oltre ad avere una maggiore propensione alla criminalità. I mancini hanno, infatti, l’emisfero destro del cervello più sviluppato, consentendo loro di avere una maggiore capacità cognitiva e una migliore disposizione degli oggetti nella mente, apprendendo quindi più facilmente.

Sei alto

Uno studio condotto nel 2008 presso l’Università di Princeton su 2.000 persone ha scoperto che le persone più alte sono state quelle ad ottenere punteggi più alti nei test di QI quando erano bambini, riuscendo a guadagnare di più da adulti. Essere alti incrementerebbe le capacità cognitive, con un relativo maggiore successo nei test per il QI.

Bevi alcol regolarmente

Questo particolare segno so che vi strapperà un sorriso e vi farà pensare “lo sapevo, non sono alcolizzato, ma sono solo intelligente”. Lo studio che ha dimostrato questa tesi è stato realizzato dallo psicologo Satoshi Kanazawa, il quale ha preso in esame gruppi di abitanti americani e britannici. Nello specifico, gli adulti che hanno ottenuto i più alti punteggi di QI bevevano regolarmente alcol, fin dalla gioventù.

Sei costantemente in ansia

Le persone ansiose sono più intelligenti. A dimostrarlo un recente studio condotto su 126 studenti, ai quali è stato chiesto di compilare un questionario sulla frequenza con cui si preoccupano di qualcosa. I risultati hanno mostrato che i partecipanti che tendono a preoccuparsi e rimuginare molto hanno ottenuto punteggi più alti nei test di intelligenza verbale. Al contrario chi non si preoccupa ha una maggiore intelligenza non verbale.

Sei divertente

In uno studio, 400 studenti di psicologia hanno sostenuto una serie di test di intelligenza per misurare le proprie capacità di ragionamento astratto e l’intelligenza verbale. Di seguito, è stato loro chiesto di presentare disegni di diversi cartoni del New Yorker. Le didascalie sono esaminate da valutatori indipendenti e gli studenti  che hanno ottenuto il punteggio di QI più alto si sono rivelate essere quelle più divertenti.